REGOLAMENTO (aggiornamento Marzo 2018)


REGOLAMENTO (aggiornamento 27 Marzo 2018)

• Posizione dell’Associato / Partecipanti
• Possibili accessi in qualità di Partecipanti
• Onorari
• Fondatori
• Benemeriti
• Sponsor

• Quota frequenza Fidanzati
• Regolamento Interno
• Sezione Tennis
• Regolamento Palestra
• Regolamento Centro Benessere
• Regolamento Piscina
• Regolamento Sezione calcio
• Utilizzo degli spazi sociali
• Terrazzi Club House
• Giochi di Carte
• Campo di Pallacanestro Calcetto
• Campo da Beach Volley/Tennis
• Regolamento Parco Giochi
• Norme generali
• Regolamento Bar-Ristorante
• Posteggio Autovetture, motocicli e cicli
• Regolamento inviti


POSIZIONE DELL’ASSOCIATO/ PARTECIPANTI

In ossequio dallo Statuto della ASD è Associato Ordinario:
la persona fisica, l’Ente o la Società titolare di almeno una azione di “Sportiva Reggiana S.p.A.”, quest’ultima costituita in Reggio Emilia allo scopo di detenere le proprietà immobiliari utilizzate dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis Reggio.
L’Ente o la Società, pur rimanendo responsabili in solido del pagamento del contributo associativo annualmente deliberato, dovranno indicare una persona fisica che potrà godere dei diritti e sarà tenuta al rispetto di quanto previsto dal presente Regolamento.
L’Associato Ordinario indicherà al Consiglio Direttivo dell’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis Reggio chi, tra i singoli componenti conviventi - non oltre il primo grado, con esclusione degli affini risultanti dallo stato di famiglia, sia maggiorenni che minorenni - potrà utilizzare le strutture in qualità di partecipante alla vita associativa, in ogni caso con il limite di una generazione diretta rispetto al titolare stesso.
In mancanza di successive comunicazioni da parte dell’Associato Ordinario, i nominativi comunicati si intenderanno tacitamente rinnovati. E’ fatto salvo il potere di verifica della Direzione. I conviventi “more uxorio” ed i figli nati da tale unione di fatto, sono equiparati ai nuclei famigliari uniti in matrimonio, con gli stessi diritti e doveri.
In ogni caso (famiglia legittima o di fatto), la convivenza con il titolare della quota associativa potrà essere provata anche mediante contestuale autocertificazione del titolare e dei conviventi laddove questi ultimi siano maggiorenni.
A tutela dei figli minorenni dell’Associato Ordinario, in deroga ai criteri relativi allo stato di famiglia ed alla residenza, questi potranno essere indicati dall’Associato Ordinario a godere dei diritti previsti dalla ASD sino al raggiungimento della maggiore età, indipendentemente da qualsiasi mutamento intervenuto nel nucleo famigliare.
Non possono essere considerati ed indicati quali partecipanti, e dunque non potranno avere diritto all’accesso ed utilizzo delle strutture associative, i discendenti dell’Associato Ordinario oltre il 1° grado (nipoti), gli affini (cognato, nuora, suocera ecc..) e gli ascendenti (in presenza di figli o coniuge), anche se conviventi o inseriti nello stato di famiglia del titolare stesso.
Nel caso l’Associato Ordinario non abbia nel proprio stato di famiglia né coniuge, né figli, non abbia figli minorenni con diritto di accesso, né rapporti di convivenza come sopra indicati, potrà richiedere il diritto all’accesso alle strutture associative per suoi fratelli o sorelle e per i suoi genitori (purché siano tutti inseriti nel suo stato di famiglia o convivano con il titolare stesso).
Gli Associati Ordinari hanno l’obbligo di comunicare entro 30 giorni, ogni variazione intervenuta in relazione allo stato di famiglia, alla residenza ed alla convivenza come sopra definita.
In difetto di comunicazione, l’Associato Ordinario potrà essere passibile di sanzione disciplinare.
Il Consiglio Direttivo potrà procedere in ogni momento alla verifica delle dichiarazioni rese e richiedere documentazione ulteriore rispetto a quella sopra indicata al fine di valutare la presenza dei requisiti per l’esercizio dei diritti sociali da parte degli aventi diritto, rimanendo il Consiglio libero di assumere le opportune decisioni.

Tutte le persone indicate dall’Associato Ordinario e/o dall’Ente e/o dalla Società dovranno essere obbligatoriamente tesserate dall’Associazione Sportiva Dilettantistica Circolo Tennis Reggio alternativamente ad Enti di Promozione sportiva, Federazioni Sportive Nazionali, Leghe di società sportive od Organizzazioni Nazionali, cui l’Associazione stessa aderisce ed a seconda delle attività praticate, sportive o ricreative all’interno delle strutture associative.

Il Consiglio Direttivo, su istanza scritta dell’Associato Ordinario, può acconsentire che siano ceduti momentaneamente - per un periodo non inferiore a 12 mesi e non superiore a 24 mesi - diritti e doveri dell’Associato stesso al fine del godimento delle strutture ad una persona fisica e/o ad un Ente e/o una Società, in luogo dell’Associato Ordinario titolare dell’azione di Sportiva Reggiana S.p.A. Il cessionario sarà tenuto al rispetto del Regolamento ed avere i requisiti previsti e sarà tenuto altresì al pagamento della quota associativa, pur rimanendo l’Associato Ordinario obbligato con lui in solido.


POSSIBILI ACCESSI IN QUALITA’ DI PARTECIPANTI

L’Associato Ordinario potrà, a fronte del pagamento di una quota aggiuntiva - la cui entità sarà annualmente decisa dal Consiglio Direttivo - richiedere il diritto di accesso al circolo come partecipante alla vita associativa in favore di alcuni suoi famigliari che non abbiano i requisiti necessari per poter essere indicati dall’Associato Ordinario a godere delle strutture per quanto sopra disciplinato.

In particolare la quota aggiuntiva potrà essere richiesta per:

• Compagno/a non convivente.
• Figli maggiorenni o genitori (l’uno esclude gli altri ed inoltre per questi ultimi la richiesta potrà essere effettuata solamente nel caso in cui il titolare non abbia figli, maggiorenni o minorenni, con diritto di accesso) non conviventi.
• Figli non conviventi del/la compagno/a convivente

Nel caso in cui un titolare raggiungesse il limite di due quote aggiuntive pagate, eventuali altri famigliari aventi questo diritto potranno accedere senza necessità di quote supplementari ulteriori.

ONORARI
Il Circolo si riserva di nominare, su proposta del Presidente e delibera della prima Assemblea convocata nell’anno solare, un numero limitato di onorari, composto in apposita lista, ai quali sarà consegnato un codice annuale di ingresso che permetterà loro la frequenza al club unitamente al coniuge con le prescrizioni e limitazioni di cui sopra. Gli onorari, che sono equiparati ai partecipanti alla vita associativa, potranno utilizzare le strutture sportive unicamente con il proprio coniuge, gli Associati Ordinari ed i partecipanti alla vita associativa del circolo: è esclusa loro la facoltà di invitare se non ai fini dell’utilizzo della club-house e del ristorante, previa autorizzazione della Direzione e compatibilmente ai periodi di maggior frequenza degli Associati e partecipanti alla vita associativa.

FONDATORI
La tessera che il Circolo ha emesso in favore dei fondatori è personale, è estesa al coniuge, ed ha valore onorifico. Il fondatore ha facoltà di cedere la propria quota a famigliari o a terzi e continuare a frequentare il club come persona singola in virtù del rilascio della tessera onoraria, estendendo tale diritto all’eventuale coniuge e trasferendo gli oneri di frequenza in capo al cessionario. Nell'ipotesi in cui il fondatore rimanga titolare della quota della “Sportiva Reggiana S.p.A., rimangono in vigore tutte le obbligazioni relative alla frequenza. Il fondatore è equiparato al partecipante alla vita associativa.

BENEMERITI
Sono ritenuti benemeriti tutti coloro che, previa obbligatoria richiesta scritta tramite raccomandata a. r. al Consiglio Direttivo:
- abbiano compiuto i 75 anni di età;
- siano in possesso da almeno 35 anni di titolo azionario della Sportiva Reggiana SpA come titolari o coniuge del titolare.
In tali casi il Circolo, a titolo di riconoscimento, concederà la facoltà, previa cessione del Titolo Azionario ad un discendente in linea retta, di entrare liberamente al club in qualità di partecipante alla vita associativa e di usufruire della struttura senza costi. Nell'ipotesi in cui il discendente in linea retta, nuovo titolare, dovesse vendere il titolo azionario, verranno immediatamente revocati d’ufficio i suddetti benefici al benemerito. Nel caso in cui l’unico discendente in linea retta sia già in possesso di un titolo attivo tale possibilità verrà concessa solo nel caso di cessione del titolo del futuro benemerito o di affitto della propria quota di frequenza. Nel caso di cessazione dell’affitto la quota di frequenza annuale ritornerà in capo al cessionario. Previo consenso scritto (da inoltrarsi alla Direzione) da parte del discendente nuovo intestatario del titolo, viene concessa al benemerito la possibilità di effettuare inviti. Gli stessi verranno tutti conteggiati all’interno del nucleo famigliare del discendente cui è stato ceduto il titolo, intendendosi naturale una continuità di accorpamento tra i due nuclei esistenti. Il benemerito è equiparato al partecipante alla vita associativa.

SPONSOR
Il Consiglio Direttivo si riserva la facoltà di concedere l’utilizzo delle strutture del Circolo ad eventuali sponsor, equiparandoli ai partecipanti alla vita associativa. L’elenco delle persone aventi questa facoltà dovrà essere sempre disponibile in Reception per libera consultazione da parte degli Associati Ordinari. Gli sponsor potranno utilizzare le strutture sportive come gli Associati Ordinari ed i partecipanti alla vita associativa; è loro esclusa la facoltà di invitare, se non ai fini dell’utilizzo della club-house e del ristorante, previa autorizzazione della Direzione e compatibilmente ai periodi di maggior frequenza degli Associati e partecipanti alla vita associativa.

QUOTA FREQUENZA FIDANZATI
Tale richiesta va inoltrata al Consiglio Direttivo. L’accettazione è subordinata al vaglio dell’apposita “Commissione Soci”. La quota annua è stabilita in € 900 (€ 600 per il periodo 01.06 – 31.12). Per il fidanzato/a è esclusa la facoltà di invitare, mentre è concesso l’utilizzo di tutte le strutture sportive e non. La quota fidanzati potrà essere richiesta da famigliari non inseriti nel nucleo del titolare per un massimo di due anni sociali

REGOLAMENTO INTERNO
Ogni socio ha il dovere di contribuire al conseguimento degli scopi sociali. I soci e i loro invitati sono tenuti a mantenere un comportamento educato e corretto durante la frequenza al Circolo. Il Consiglio Direttivo, per ogni stagione, determina l’orario di apertura e chiusura del Circolo. Il personale dipendente riceve disposizioni dalla Direzione che fa capo al Consiglio Direttivo.
Ogni eventuale lamentela generica o rilievo nei confronti del personale non dovrà essere fatto direttamente, ma nei modi dovuti in Direzione o tramite e-mail (direzione@ctennisre.it).
Sarà compito del Direttore riferire al Consiglio Direttivo per i provvedimenti del caso. La Direzione è a disposizione dei Soci nel caso questi abbiano richieste particolari, osservazioni o reclami ( vedi punto precedente). Per reclami o richieste scritte i Soci potranno usufruire dell’apposito box “Suggestions”, situato presso la Reception.
Sarà compito della Direzione riferirne al Consiglio. Il personale del Circolo ha l’obbligo tassativo di fare osservare le norme del presente regolamento in maniera educata e cortese, informando comunque la Direzione di ogni inosservanza da parte di qualsiasi socio.
Nell’ambito del potere disciplinare del Consiglio Direttivo, in riferimento a comportamenti contrari agli scopi sociali, sono comprese le seguenti sanzioni:
a) richiamo, b) ammonizione, c) sospensione, d) espulsione.
I provvedimenti sono emanati su delibera del Consiglio Direttivo previa comunicazione ed esame delle argomentazioni difensive del trasgressore. Ogni socio può usufruire delle attrezzature, degli impianti solo come stabilisce il presente Regolamento. L'ingresso al Club sarà possibile solamente attraverso la registrazione al sistema elettronico di accesso abbinato all'impronta della mano di ciascun socio abilitato e registrato.
A prescindere dall’effettiva frequenza i Soci hanno l’obbligo di pagare le quote sociali, deliberate dall’assemblea, ed i servizi resi dal Circolo, con le modalità stabilite dal Consiglio Direttivo e comunicate al Socio entro i termini prefissati da considerarsi come perentori. I ritardi dovranno essere segnalati dalla Direzione al socio moroso. Tali ritardi, qualora dovessero protrarsi oltre i 15 giorni, determineranno la spedizione di una lettera raccomanda A.R. (relativa alla quota non versata) con costi a carico del Socio debitore, per quanto gli effetti della morosità si producano a far tempo dal vano decorso del termine.
Il Circolo si riserva la facoltà, oltre alle sanzioni disciplinari, di recuperare le somme dovute adendo le vie legali (con i relativi costi a carico del Socio moroso). In ogni caso, al socio che non avesse pagato la quota per detto periodo, potrà essere vietato l’ingresso fino alla data del regolare pagamento come da art. 1460 C.C. da intendersi qua integralmente richiamato. Il mancato pagamento dei servizi, nell’ipotesi in cui si protraesse oltre alle relative comunicazioni, potrà costituire presupposto per sanzioni disciplinari, oltre ad eventuali azioni legali.
Il socio titolare della quota è direttamente responsabile per tutti i danni a persone ed impianti provocati da lui, dai suoi famigliari ed invitati all’interno del Circolo. I bambini di età inferiore ai 12 anni debbono essere sorvegliati dai genitori o da responsabili per l’intero periodo di permanenza al Circolo. La responsabilità ricade completamente sui genitori o accompagnatori per ogni evento che si possa verificare all’interno del Circolo stesso. La ricerca dei Soci all’interno del Circolo a mezzo altoparlante è consentita soltanto per comunicazioni urgenti. Nell’area del Circolo è vietato introdurre cani o altri animali e circolare con veicoli di qualsiasi specie, se non autorizzati dalla Direzione.
Il presente regolamento potrà essere modificato ed aggiornato su delibera del Consiglio Direttivo senza necessaria ratifica da parte dell’Assemblea.

SEZIONE TENNIS
La Direzione e la Segreteria, su indicazione del personale addetto alla manutenzione campi, sono le sole abilitate a dichiarare l’agibilità degli stessi.
I soci sono invitati a mantenere un comportamento educato e corretto in campo e nelle zone limitrofe, al fine di non disturbare chi sta giocando.
Ai giocatori e giocatrici è prescritto l’uso di uniformi e scarpe specifiche per il gioco del tennis, in modo da mantenere i campi di gioco in buone condizioni. Ogni anno il Consiglio Direttivo fisserà la quota oraria di utilizzo, che dovrà essere versata all’atto della prenotazione o comunque entro e non oltre la giornata in cui si è giocato.
E’ proibito scendere in campo e accedere alle zone limitrofe a torso nudo e/o scalzi. Dovranno essere pagate anche le ore giocate pur non prenotate così come dovranno essere pagate le ore prenotate sebbene non utilizzate, laddove la cancellazione della prenotazione dovesse avvenire in assenza di congruo anticipo. La non utilizzazione del campo prenotato, trascorsi 15 minuti, permette ad altri Soci di usufruirne.
La durata del turno di gioco è di 55 minuti, onde permettere al personale addetto la possibilità di innaffiare i campi, per un migliore utilizzo e conservazione degli stessi.
Ogni Socio non potrà prenotare più di un’ora di singolo o due ore di doppio, per ogni giornata; è peraltro, in deroga, concesso che si possano utilizzare ulteriormente campi resisi disponibili al momento, informando la segreteria e/o portineria. Viene concessa ai ragazzi dell’agonistica fra i 14 ed i 20 anni la possibilità, durante il periodo estivo (1 Giugno-20 Settembre), di giocare gratuitamente nelle fasce orarie settimanali con minor affluenza, prenotando il campo esclusivamente il giorno antecedente all’ora voluta. Nel caso di campo libero il giorno stesso, e su autorizzazione della Direzione, potranno altresì fissare una o più ore consecutive. L’elenco dei ragazzi dell’agonistica sarà disponibile e consultabile presso la Segreteria. I ragazzi inferiori ai 14 anni possono giocare gratuitamente, previa prenotazione in portineria, nei giorni feriali, dal lunedì al venerdì compreso, dal mattino alle ore 9.00 fino alle ore 17.00. Dopo le ore 17.00 nei giorni feriali e nei giorni festivi i ragazzi inferiori ai 14 anni sono equiparati agli altri soci.
La quota campo per lezione con i maestri dura 45 minuti ed è fissata di anno in anno. Le prenotazioni delle lezioni con i maestri vanno fatte almeno con un giorno di anticipo. La rinuncia alla lezione deve essere fatta almeno 48 ore prima, diversamente dovrà essere ugualmente pagata.
I maestri contrattualizzati dal Circolo Tennis Reggio hanno diritto di prenotare i campi, a titolo oneroso, di settimana in settimana e saranno unicamente a disposizione dei Soci per lezioni private individuali o di gruppo, e dei non Soci preventivamente autorizzati dalla Direzione: dalle ore 9,00 dal lunedì al sabato in favore di soci e non soci con eccezione della fascia oraria compresa dalle 12.15 alle 14,30 e dalle 18,00 in poi riservata ai soli soci assieme al sabato mattina. Non sono ammesse lezioni di tennis o forme di gioco erogate a qualsivoglia titolo oneroso da insegnanti certificati al di fuori dello staff tecnico del circolo. Ogni anno saranno fissati, dandone debita comunicazione, gli orari ed i periodi di apertura e chiusura dei campi stessi.
I Soci hanno la facoltà di giocare sui campi riservati ai maestri, qualora non occupati dagli stessi.
La Direzione, in accordo con i Consiglieri preposti, fisserà per ogni stagione le modalità di impiego dei campi per le varie attività (maestri, agonistica, S.A.T., ginnastica per adulti od altro); di conseguenza i campi stessi non potranno, in tali giorni od ore, essere utilizzati dai Soci.
Ogni anno il Consiglio Direttivo fisserà la quota oraria di utilizzo, che dovrà essere versata all’atto della prenotazione o comunque entro e non oltre la giornata in cui si è giocato.
L’accesso ai campi coperti è libero a tutti i Soci.
Da ottobre a marzo è consentito ai Soci la prenotazione di ore fisse bimestrali o trimestrali. La quota versata globalmente in anticipo non è rimborsabile a nessun titolo; è fatta salva peraltro la possibilità di far fruire l’ora di gioco ad un altro Socio, qualora chi ha prenotato l’ora fissa si trovasse nell’impossibilità di giocare.
Le prenotazioni durante la stagione indoor possono essere fatte con 3 giorni di anticipo e cioè:
- la DOMENICA fino al mercoledì
- il LUNEDI fino al giovedì
- il MARTEDI fino al venerdì
- il MERCOLEDI fino al sabato
- il GIOVEDI fino alla domenica
- il VENERDI fino al lunedì
- il SABATO fino al martedì
Le prenotazioni durante la stagione all’aperto potranno essere fatte nella giornata di Domenica per tutta la settimana entrante
Le prenotazioni possono essere fatte telefonicamente dalle ore 09,00 alle ore 19.30 ed altresì on-line in qualsiasi momento.
E’ vietato entrare in campo senza la relativa prenotazione o richiesta di utilizzo, anche se il campo non è occupato.
(I ragazzi di età inferiore ai 12 anni non possono prenotare campi e possono giocare esclusivamente con adulti, o sotto la loro supervisione, previa prenotazione).
I soci non potranno prenotare ogni volta, più di un’ora per il singolo e due ore per il doppio.
Chi ha giocato le ore prenotate può continuare nell’ora successiva se non si presentano altri giocatori a richiedere la disponibilità del campo; in ogni caso deve essere informata la segreteria e/o portineria e l’ora successiva dovrà essere pagata.
Nelle mezze stagioni, chi prenotasse un campo sia all’interno che all’esterno deve pagare la quota di entrambi i campi. Nei campi coperti è assolutamente vietato fumare.
E’ vietato manomettere i comandi di qualsiasi tipo ed in particolare quelli degli impianti di riscaldamento. E’ vietato consumare all'interno degli impianti coperti alimenti e bevande che possano macchiare la moquette.
E’ fatto obbligo entrare nei campi con le scarpe da tennis idonee alla moquette e pulite. Le scarpe colorate nei colori scuri blu e nero o con la suola nera non sono ammesse ed in caso di danni gli stessi dovranno essere risarciti.
Gli spettatori o visitatori sono pregati di fare uso delle apposite corsie.
Per chi gioca nei campi coperti è fatto obbligo servirsi degli appositi spogliatoi, posti all’ingresso dei medesimi, salvo diversa disposizione da parte della Direzione.
In caso di maltempo o di inagibilità dei campi esterni durante il periodo dal 01/06 al 30/09 ,chi volesse giocare nei campi coperti,verificatane con la Direzione la disponibilità, dovrà servirsi degli spogliatoi della piscina o della club house, e dovrà comunque tener presente che detti campi in quel periodo di tempo non sono soggetti a manutenzione.

REGOLAMENTO PALESTRA
L'uso della palestra è consentito ESCLUSIVAMENTE AI SOCI che hanno sottoscritto una delle forme di abbonamento che il Circolo propone o che hanno acquistato singoli ingressi. L'età minima per accedervi è di 14 anni compiuti ed è obbligatoria la presentazione di un certificato medico di sana e robusta costituzione. All'interno della palestra è fatto obbligo di indossare indumenti adeguati e scarpe ginniche con suole asciutte e pulite. Non è altre sì consentito il consumo di cibi. Orari, costi degli abbonamenti e
regolamento specifico saranno di anno in anno tempestivamente esposte nello spazio antistante la palestra stessa e saranno disponibili in reception. Resta inteso che il Circolo Tennis Reggio Emilia non si assume nessuna responsabilità su infortuni o problemi legati al non corretto utilizzo delle macchine e degli attrezzi, sia in assenza che presenza di istruttori in sala pesi

REGOLAMENTO CENTRO BENESSERE
L'accesso al centro benessere è consentito ESCLUSIVAMENTE AI SOCI. Non sono ammessi invitati né è ammesso l'ingresso ai minori di età anche se accompagnati dai genitori. Il Socio che desideri accedere a sauna o bagno turco dovrà obbligatoriamente presentare un certificato che ne attesti specificatamente l'idoneità. L'ingresso al centro benessere è consentito anche senza PRENOTAZIONE. Orari, costi degli abbonamenti ed ingressi nonché regolamento specifico saranno di anno in
anno tempestivamente esposte nello spazio antistante l'ingresso agli impianti e saranno disponibili in reception. Resta inteso che il Circolo Tennis Reggio Emilia non si assume nessuna responsabilità su infortuni o problemi legati al non corretto utilizzo degli impianti.

REGOLAMENTO PISCINA
L’epoca e la durata di apertura della piscina è fissata dal Consiglio Direttivo. Se la piscina dovrà restare chiusa per pulizia o manutenzione verrà dato avviso con comunicato affisso all’ingresso del Club. Giusto quanto disposto dalle locali A.S.L., il Circolo dispone per la piscina di un servizio bagnini, ai quali è obbligo osservare l'orario di presenza fissato dalla Direzione per ogni stagione.
E’ vietato l’utilizzo della vasca negli orari dove non è prevista l’assistenza dei bagnini.
I bagnini hanno l’autorità competente per tutto ciò che riguarda l’attività piscina. I Soci hanno l’onere di rispettare le indicazioni date dai bagnini. Ogni eventuale rilievo nei loro riguardi non deve essere fatto direttamente, ma tramite la Direzione del Circolo.
I frequentatori dovranno tenere un comportamento educato, non abbandonarsi a scherzi o recare molestia ad altri soci.
E’ fatto obbligo di accedere al piano di calpestio calzando zoccoli o sandali di gomma; è obbligatorio fare la doccia prima di immergersi passando dall’apposita vaschetta; è consigliato l’uso della cuffia da bagno. E’ fatto obbligo a tutti i bagnanti e le bagnanti con lunghezza di capelli a scendere oltre le spalle di legarli appositamente prima di immergersi in acqua nella vasca grande: gli assistenti bagnanti saranno tenuti a far rispettare tale norma.
I soci sono autorizzati ad accedere direttamente dagli spogliatoi alla piscina in costume da bagno: l’uso del costume da bagno è ammesso in piscina e nel bar all’aperto; è vietato entrare nei locali della Club-house (bar, ristorante, sala gioco, terrazzi ed altri locali di soggiorno) ed accedere alla zona dei campi da tennis, in costume da bagno, a torso nudo e/o scalzi.
Per precise norme anti-infortunistiche impartite dagli Istituti competenti, è vietato fare il bagno in piscina durante piogge, temporali ed acquazzoni.
I bagnini non devono essere intrattenuti in conversazioni con i soci o dipendenti, rappresentando ciò un rischio di calo di attenzione delle loro mansioni. Per motivi di sicurezza e di ordine, sedie e sdraio debbono essere posti lontano dal bordo della piscina: non si possono portare dentro la recinzione. Non si possono abbandonare o introdurre oggetti (esclusi quelli in dotazione sportiva) in piscina e sul piano di calpestio. E’ vietato stendere asciugamani e/o indumenti sulla ringhiera che delimita la piscina. La Direzione potrà concedere per bambini e ragazzi under 12 l’utilizzo di particolari attrezzature ludiche (gonfiabili, scivoli ecc..) esclusivamente di proprietà del circolo nella vasca dei piccoli. I genitori saranno responsabili del comportamento dei loro figli durante l’utilizzo delle attrezzature sopra elencate.
I bambini fino ai 6 anni dovranno essere accompagnati ed usufruire della vasca loro riservata, muniti di costume da bagno. I bambini dai 6 ai 12 anni potranno usufruire della vasca grande solo in presenza di un socio maggiorenne di riferimento all’interno del club. I bambini dai 3 ai 6 anni, potranno entrare in piscina da soli, esclusivamente se capaci di nuotare autonomamente e comunque sempre a fronte della presenza a bordo vasca di un adulto. I bambini fino a 3 anni dovranno essere muniti di costume contenitivo, e non potranno entrare in vasca grande ma usufruire solo della piccola.
La Direzione su delega del Consiglio Direttivo si riserva di comunicare date, costi di eventuali corsi di nuoto, acquagym e spinning. Chi desidera partecipare ai suddetti corsi lo fa sotto la propria responsabilità per danni a se stessi o ad oggetti.

REGOLAMENTAZIONE SETTORE CALCIO
I campi da calcio sono un bene comune ed è dovere di tutti mantenerli in ottime condizioni. I campi sono a disposizione dei Soci con l’osservanza delle norme di seguito riportate.
Sul campo da calcio grande è vietato giocare quando le squadre sono costituite da meno di 10 giocatori.
Qualora il campo grande sia inagibile sarà comunicato a mezzo avviso esposto in portineria il giorno stesso della partita. I Soci-giocatori sono pregati di collaborare con i responsabili onde evitare inutili polemiche.
La Direzione, la Segreteria e i Consiglieri preposti, su indicazione del personale addetto alla manutenzione campi, sono le sole abilitate a dichiararne l’agibilità e la praticabilità .
Il campo piccolo, se non sottoposto a lavori di manutenzione, è a disposizione tutti i giorni ed è da ritenersi sempre utilizzabile. Il Consiglio Direttivo si riserva di applicare una tariffa forfettaria per utilizzi notturni che prevedano l'utilizzo dell'impianto di illuminazione.
Per qualsiasi incontro con squadre esterne od ufficiali tra categorie di Soci, l’organizzatore dell’evento dovrà chiedere regolare autorizzazione scritta su appositi moduli reperibili in Segreteria, prendendo poi i dovuti contatti con la Direzione per la definitiva autorizzazione e la messa a punto dei particolari.
L’organizzazione di incontri con squadre esterne è a carico della Direzione e dei consiglieri addetti, che potranno a tal fine, essere coadiuvati da singoli Soci.
L’età minima per giocare con squadre composte da adulti è di 16 anni. I palloni e i pettorali devono essere richiesti presso la portineria ed il richiedente è responsabile della riconsegna.
Le prenotazioni si possono fare di persona o telefonicamente, presso la portineria del Circolo, a partire dalle ore 10 del secondo giorno precedente quello dell’incontro; dopo di che, se il giorno antecedente l’incontro alle ore 15 non si fosse raggiunto il quorum di 22 giocatori è facoltà dei Soci o dell’organizzazione fare inviti fino al raggiungimento del numero suddetto.
Entreranno in campo i primi 22 giocatori prenotati nell’apposito modulo per il campo grande e i primi 18 nel campo piccolo. Chi, pur avendo prenotato entro i 22 e i 18, non sarà presente all’ora stabilita per l’inizio della partita, perderà il diritto a giocare e sarà sostituito da chi avrà prenotato per 23° o 19° e così di seguito.
Il socio può invitare una sola persona ( più di una solo in caso di necessità al raggiungimento del“quorum”). Il Socio, come da regolamento generale, ha facoltà di invitare Ospiti-giocatori alle partite del giovedì e della domenica; in tale circostanza l’Ospite gode degli stessi diritti e doveri del Socio.
Il Socio invitante cederà il suo posto in campo al proprio invitato solamente qualora fosse superato il limite massimo di giocatori. L’ospite giocatore ha comunque diritto di giocare anche nei confronti di un qualsiasi socio che non avesse prenotato nei termini suddetti.
Le quote vengono stabilite per ogni esercizio dal Consiglio Direttivo. Il giocatore che prenota deve pagare la relativa quota se non disdetta almeno 24 ore prima. In caso di fruizione del servizio la quota deve essere pagata entro la giornata in cui si è giocato.
Il giocatore che pur avendo prenotato non si presenti o non abbia dato tempestiva disdetta, mettendo in difficoltà gli altri giocatori per il raggiungimento del quorum, verrà retrocesso in ultima posizione nell’elenco della partita successiva.
Qualora la stessa mancanza venga commessa più volte dallo stesso giocatore, quest’ultimo subirà una sanzione di 2 turni di squalifica. La stessa sanzione potrà essere applicata a chi abbandona il terreno di gioco prima del termine fissato senza una valida giustificazione.
In caso di comportamento scorretto o indisciplinato da parte dei giocatori, il Consiglio Direttivo potrà comminare le sanzioni previste dal presente Regolamento. L’uso dei campi potrà essere sospeso dalla Direzione del Circolo, in un periodo e per una durata che saranno tempestivamente comunicate ai Soci, per lavori di manutenzione.
Per piccoli gruppi di giocatori che volessero effettuare solamente dei “tiri in porta” saranno sempre a disposizione il campo piccolo ed il campo “C” mentre è’ vietato utilizzare a tal fine delle porte del campo grande
Chi intendesse fare “footing” potrà farlo correndo all’esterno del perimetro dei campi.
I soci – giocatori sono tenuti a collaborare con i responsabili per fare rispettare le norme del presente regolamento.

UTILIZZO DEGLI SPAZI SOCIALI
I Soci interessati ad usufruire di uno spazio sociale per organizzare privatamente pranzi, rinfreschi, ricevimenti, sono tenuti a farne richiesta scritta e dettagliata alla Direzione almeno 15 giorni prima della data prevista. La Direzione, preso contatto con i Delegati preposti dal Consiglio Direttivo, risponderà in merito.

Compleanni – Si possono prenotare spazi per feste di compleanno, previa opportuna richiesta alla Direzione (moduli reperibili in portineria), solo per le giornate feriali. Eventuali richieste nelle giornate del Sabato verranno valutate di volta in volta a seconda delle disponibilità di spazi e dei periodi dell’anno. Non si potranno effettuare richieste per la giornata della Domenica. Gli spazi usufruibili per i compleanni saranno: sala convegni, sala e terrazzo ristorante, gazebo retrostante i campi tennis n°8 e n° 9, gazebo area piscina, parco giochi bimbi. L’utilizzo di eventuali animatori con musica sarà valutato a seconda delle aree e del periodo richiesto. In accordo con la Direzione, si potrà concordare il luogo preciso ove effettuare la festa, che sarà valutato a seconda della stagione, delle condizioni atmosferiche e del numero di partecipanti (invitati). I contatti con i gestori di bar e ristorante si potranno prendere solo dopo avere avuto risposta affermativa dalla Direzione alla suddetta richiesta.

TERRAZZI CLUB HOUSE
Il periodo di praticabilità degli stessi è fissato dalla Direzione. Parte dello spazio viene destinato al gestore del bar che, in accordo con la Direzione, potrà utilizzarlo per l’attività a lui affidata. Il settore riservato ai Soci per il gioco delle carte estivo è esclusivamente quello adiacente la sala carte e l’area verde sottostante, attrezzata con apposito gazebo.

GIOCHI DI CARTE
L’ingresso in Sala carte è consentito ai soli maggiorenni, siano essi Soci o invitati. E’ proibito qualsiasi gioco d’azzardo. Gli spazi per tale attività sono quelli designati in ogni stagione dalla Direzione: Sala carte riservata ai soli maggiorenni, Sala convegni adibita ad usi multidisciplinari (giochi di carte anche per minorenni e televisione) con privilegio di scelta a coloro che per primi la impegneranno (eccetto al Sabato sera nella stagione autunno-inverno-primavera di ogni anno dove verranno adibite postazioni per giochi di ping-pong e biliardino). Gli invitati al gioco delle carte possono accedere al Circolo solo se accompagnati da un Socio e l’invito deve comunque essere sempre sottoscritto presso la reception utilizzando gli apposti moduli. I Soci potranno richiedere al personale del bar l’attrezzatura necessaria per l’espletamento dei giochi, curandone al termine la loro restituzione.
I giocatori di carte sono tenuti, antecedentemente al ritiro del mazzo di carte, alla consegna presso il bar di una cauzione che verrà restituita al momento della riconsegna e verifica delle carte usate. Durante la stagione estiva i ragazzi dovranno seguire le stesse modalità rivolgendosi invece presso la Segreteria.

CAMPO PALLACANESTRO E CALCETTO
A tutti i Soci è permesso gratuitamente l’uso del campo di pallacanestro e calcetto. Il Consiglio Direttivo si riserva di applicare una tariffa forfettaria per utilizzi notturni che prevedano l'utilizzo dell'impianto di illuminazione.
La divisa da gioco è così prescritta: scarpe ginniche, maglietta, calzoncini. E’ vietato giocare a torso nudo.
Gruppi che dovessero voler impegnare tutto il campo per lo svolgimento di partite sono tenuti a prenotare in portineria, prima dell’inizio del gioco, per avere il benestare e l’eventuale materiale.

CAMPO DA BEACH VOLLEY/TENNIS
A tutti i Soci è permesso gratuitamente l’uso del campo per la pratica del beach volley e del beach tennis. Dalle ore 10 alle 12 e dalle 14 alle 17 di ogni giorno il campo non è prenotabile e si applica il solo criterio dell’alternanza per stabilire i turni di gioco. Dalle ore 12 alle 14 e dopo le 17 il campo è prenotabile per partite tanto di beach volley che di beach tennis al costo di € 2,00 per ora. Resta inteso che anche durante questi periodi, se libero e non prenotato, il campo può essere utilizzato gratuitamente.

REGOLAMENTO PARCO GIOCHI
I bambini (in età scolare) sotto i 10 anni dovranno essere sempre accompagnati e non potranno essere lasciati senza sorveglianza. In generale è assolutamente necessario, da parte dei genitori, mantenere un’attenta sorveglianza dei propri figli, i quali rimarranno sotto la responsabilità diretta dei genitori. Ai bambini è richiesto di non giocare nei pressi della zona-tennis, in quanto possono arrecare disturbo a chi gioca.

NORME GENERALI
Il Circolo Tennis non assume responsabilità di custodia per alcun oggetto di proprietà dei Soci, che gli stessi lasciassero o dimenticassero nei locali del Circolo. Un apposito incaricato raccoglierà gli oggetti o indumenti abbandonati negli spogliatoi disponendoli in un cassone, senza responsabilità da parte del Circolo per eventuali mancanze o danni.
Il Circolo informa i soci che è a disposizione un servizio di cassette di sicurezza nelle zone spogliatoi della Club house e presso la struttura dei campi coperti.
Si ricorda che i ragazzi maschi dovranno utilizzare gli spogliatoi loro riservati nel fabbricato di ingresso ( spogliatoi allievi ) fino al compimento del 16° anno di età.

BAR E RISTORANTE
I Soci sono pregati di non sostare al bar in divisa da tennis o da calcio o, comunque, in divisa ginnica, in particolar modo dopo avere giocato. Si fa affidamento alla buona educazione dei Soci sulla scelta degli abiti da indossare per accedere a detti locali. E’ vietato accedere scalzi o con il solo costume da bagno al bar e/o al ristorante. E’ fatto obbligo ai Soci di saldare giornalmente al bar ed in portineria tutte le pendenze economiche.

PARCHEGGIO AUTOVETTURE CICLI E MOTOCICLI
Il parcheggio delle autovetture è consentito soltanto nelle zone delimitate da strisce bianche. Il posto riservato a parcheggio biciclette, motorini e motociclette è situato sotto la tettoia, a fianco dell’ingresso principale. E’, pertanto, fatto divieto posteggiare autovetture, cicli e/o motocicli davanti all’ingresso principale del Circolo. I posti situati a lato della portineria,
debitamente evidenziati, sono riservati a portatori di handicap. I posti sotto la tettoia del club non potranno essere utilizzati per soste permanenti di veicoli (anche se di proprietà dei Soci)

REGOLAMENTO INVITI
I soci hanno la facoltà di invitare ospiti al club, compatibilmente ai periodi di maggior frequenza del corpo sociale. Il socio invitante deve obbligatoriamente essere presente al circolo ed è responsabile del proprio ospite. Qualsiasi azione lesiva causata dall’invitato nei confronti dell’immagine o delle attività o delle responsabilità del Circolo nei confronti dei Soci e delle leggi cogenti sarà da attribuirsi al Socio invitante non solo ai fini di eventuali provvedimenti sanzionatori emanati dal Consiglio Direttivo o dal collegio dei Probiviri, ma anche ad ogni fine di legge, laddove l’ordinamento giuridico vigente autorizzi la responsabilità per fatto altrui.
Sarà cura della Segreteria e della Direzione tenere registrazione degli inviti ed informare i soci nel caso in cui l’ospite abbia già raggiunto il numero massimo di 15 inviti, onde evitare spiacevoli dinieghi. Tale limite è stabilito dal Consiglio Direttivo.
Documento di riconoscimento La Segreteria ha la facoltà di richiedere per l’invitato (nel caso di minorenne al maggiorenne che lo invita) di prender visione di un documento di riconoscimento.

Limiti “ad personam” di ingressi (n°15) In un anno solare la stessa persona Non Socia potrà accedere al circolo con un limite massimo di 15 volte, tenendo conto di quanto sotto specificato e distribuito fra i seguenti settori: tennis (ad eccezione degli ingressi effettuati per: SAT, corsi adulti serali e per tesserati agonisti FIT del CT Reggio) calcio, basket, beach volley o beach tennis, piscina, gioco carte, lezioni private di tennis. Fanno altresì eccezione a tale limite i corsi serali di ginnastica adulti e di pilates, la Club-House (intesa come parco bimbi per soli “under 12” e terrazzo bar), il bar, il ristorante ed i bambini “under 12”.

Divieto di inviti nei weekend e nel giorno 2 del mese di Giugno Nei weekend (Sabato e Domenica) e festivi del mese di Giugno (2), non sarà possibile effettuare inviti per i seguenti settori: piscina, tennis, calcio, basket, beach-tennis, beach-volley, gioco carte. I bambini da 0 a 5 anni verranno esentati da tale disposizione, cui dovranno invece attenersi i bambini dai 6 ai 12 anni.
Divieto di inviti nelle Domeniche del mese di Luglio Nelle Domeniche del mese di Luglio non sarà possibile effettuare inviti per i seguenti settori: piscina, basket, beach-tennis e beach-volley. I bambini da 0 a 5 anni verranno esentati da tale disposizione, cui dovranno invece attenersi i bambini dai 6 ai 12 anni.
Divieto annuale di inviti alla zona fitness Non sono ammessi inviti in Sala pesi e/o Centro Benessere.

Inviti di minori di anni 12 Gli inviti effettuati (per qualsiasi giornata e settore del club) a favore di bambini da 0 a 5 anni, obbligatoriamente in rapporti di parentela con il socio invitante, non verranno conteggiati. In giornate che non siano sabato, domenica o festivi tutti gli inviti per bambini dai 6 ai 12 anni non concorreranno al raggiungimento dei limiti prefissati. Rimane l'obbligo della registrazione in Reception: il limite giornaliero di questi inviti è fissato in n° 2 per socio, mentre non vengono posti limiti globali durante l’anno. Dovrà essere obbligatoriamente indicato nell’invito un maggiorenne presente e responsabile per tutta la durata di permanenza dell’ospite. In difetto di quanto sopra riportato, l’invito non potrà essere effettuato.
Inviti Bar-Ristorante-Club House il Socio potrà invitare senza limitazioni per tali settori, applicandosi il solo criterio discrezionale di un limite nei periodi di maggior frequenza del corpo sociale al Club. Nel caso il socio desideri accedere al ristorante con un numero uguale o superiore a 15 invitati, dovrà farne preventiva di autorizzazione richiesta scritta alla Direzione (almeno 2 giorni prima). Chi verrà registrato ed invitato unicamente al bar, al ristorante o in Club House non potrà in alcun modo accedere alle strutture dedicate alle attività sportive del club o al gioco delle carte. La Direzione sarà tenuta a vigilare sul corretto ingresso nelle aree sopra descritte e a segnalare al Consiglio Direttivo le eventuali infrazioni per i provvedimenti (sospensione) del caso nei confronti del Socio invitante.
Tennis, Calcio, Basket ed attività sportive in genere Il socio, durante l’anno, può invitare giocatori non soci al massimo 30 volte per ogni settore sopra specificato. Lo stesso invitato, ad eccezione del tesserato agonista FIT CT Reggio per il tennis, non potrà essere ospite (anche se invitato da diversi soci e/o per diverse discipline) più di 15 volte nello stesso anno solare. E’ fatto espresso divieto ad ospiti invitati per giocare a tennis, calcio, basket o per frequentare Club House e/o ristorante accedere all’area piscina.
Gioco carte Vengono messi a disposizione del Socio n° 30 inviti annuali. Lo stesso invitato, così come per le attività sportive, non potrà accedere al gioco carte per più di n°15 volte in un anno. Gli invitati per i settori Bar e Club House non potranno accedere al gioco carte né in Sala Carte, né sul terrazzo del bar. E’ concesso, a chi organizza pranzi o cene, di richiedere alla Direzione un particolare permesso gioco carte per l’eventuale accesso alla sala carte o sala convegni. In tal caso l’invito non verrà conteggiato.

Piscina Il socio può invitare ospiti durante il periodo di apertura della piscina per un massimo di 10 volte, di cui 5 nei giorni feriali e 5 nei giorni festivi e prefestivi, ad eccezione del mese di giugno nel quale non sono ammessi inviti al Sabato, alla Domenica e nei giorni festivi. Tale divieto viene esteso anche alle Domeniche di Luglio. Lo stesso ospite non potrà essere invitato più di 4 volte al mese con un massimo di 10 volte durante la stagione natatoria.
Sanzioni disciplinari In caso di mancato rispetto di quanto sopra esposto per il settore inviti il Socio sarà immediatamente passibile di sanzioni disciplinari secondo quanto previsto dal presente Regolamento.
Inviti della Direzione Vengono messi a disposizione della Direzione degli inviti mensili del circolo riservati ad ospiti di particolare riguardo, ad evenienze o necessità delle attività sociali, sportive o lavorative. Tali inviti dovranno essere rendicontati e specificati al Consiglio ogni fine mese.
Baby-sitter è facoltà del socio richiedere il permesso di ingresso per baby-sitter incaricate di controllare i propri figli (minori di anni 12). Tale richiesta va inoltrata per iscritto alla Direzione e potrà essere accettata solo previo colloquio con la Direzione stessa e se l’assistenza della baby-sitter avverrà in totale assenza dei genitori. Tale assistenza non potrà avvenire dopo l’eventuale arrivo al circolo del genitore nonché alla Domenica e potrà essere eventualmente sostituita da uno solo dei nonni del minore o da altro parente. In casi particolari potrà essere richiesto alla Direzione, previo colloquio con la stessa, un particolare permesso di compresenza di due nonni o baby-sitter-genitore (nel caso di presenza di uno solo di loro) anche per la Domenica. Il mancato rispetto di quanto globalmente accordato per il permesso richiesto farà decadere immediatamente l’accettazione dello stesso

L’invitato straniero o residente in altra regione è discrezionalmente considerato ospite del club con un limite massimo di giorni 3. Anche per questi ospiti, per il mese di giugno, non saranno ammessi inviti nelle giornate di sabato, domenica e festive, così come nelle Domeniche di Luglio per i previsti settori. Soci che avessero familiari residenti all’estero e/o fossero destinatari di progetti multiculturali (es. Erasmus) o di interscambio (ragazzi/e alla pari) hanno facoltà di richiedere per essi, per iscritto e con congruo anticipo, uno speciale permesso di frequenza alla Direzione che avrà facoltà, previo colloquio con il Socio richiedente, di accordare tale richiesta e, nel caso la ritenesse applicabile, fisserà una quota forfettaria anticipata relazionata al numero di persone ed al periodo per il quale tale permesso viene richiesto.

Relativamente agli inviti non vengono rilasciate informazioni che possano violare la privacy del socio invitante; il registro stesso ed i relativi biglietti non sono consultabili dai singoli soci e sono soggetti al controllo della Direzione e del Consiglio Direttivo. Gli inviti per accedere agli impianti sportivi devono essere segnalati e sottoscritti dal titolare della quota o da un famigliare maggiorenne sull’apposito registro. La facoltà di invitare vale per un esercizio e riprende dall’anno successivo senza possibilità di cumulo per gli inviti non effettuati nell’anno precedente.